Kobell

Nome
Kobell
Nascita
Sconosciuta
Morte
Sconosciuta
A230-001
A230-001

In tutto il Sistema Bibliotecario Nazionale, l’unico Kobell musicista presente è questo collezionato da Sermolli. Sicuramente non è Ferdinand Kobell (1740-1799), né Wilhelm von Kobell (1766-1853/5), poiché furono entrambi pittori paesaggisti e non musicisti. Senz’altro non è Franz von Kobell (1803-1882), un minerarologo con la passione della scrittura, autore di alcuni racconti in dialetto bavarese, e di poesie che vennero anche messe in musica (alcune dall’influente liederista tedesco Franz Abt [1819-1885]). Né il Répertoire International des Sources Musicales (RISM), né l’Ufficio Ricerca dei Fondi Musicali di Milano (URFM) hanno tra i loro indici qualcuno che si chiami Kobell, e tutti i Kobell inseriti nel Virtual International Authority File (VIAF) risultano pittori. La Brown University di Boston conserva una musica ottocentesca di accompagnamento a un coro intitolato Schützenleben ma in essa (corredata da illustrazioni e dal testo del coro in calce) non si specifica se il «v. Kobell» indicato sia autore delle parole o della musica. Ci troviamo davanti a un vero unicum del Fondo Venturi.