Johann Christian Bach

Nome
Johann Christian Bach
Nascita
Lipsia, 5 settembre 1735
Morte
Londra, 1 gennaio 1782
Attivita'
Compositore
Wiki
http://it.wikipedia.org/wiki/Johann_Christian_Bach
Johann Christian Bach
Johann Christian Bach

Undicesimo figlio e ultimo maschio del cinquantenne Johann Sebastian, rimase orfano di padre a 15 anni e di lui si occupò il fratello (più grande di 21) Carl Philipp Emanuel, che trasferì la famiglia da Lipsia a Berlino. Là si specializzò in clavicembalo e composizione ma l’amicizia con alcune cantanti lo fece innamorare del bel canto italiano. Decise così, come molti altri artisti e intellettuali del tempo, di intraprendere il grand tour nel nostro paese iniziando, nel 1754, da Padre Martini a Bologna, tappa allora obbligatoria per qualsiasi musicista. Questi lo segnalò a Giovan Battista Sammartini, che completò la sua educazione musicale e lo nominò organista della Cattedrale di Milano. Per motivi sconosciuti lasciò il prestigioso incarico e cercò fortuna a Londra. Dal 1762 al 1770 ebbe un eccellente successo in Inghilterra: le sue opere liriche furono adorate dalla regina Carlotta, e i suoi concerti, con lo strumentista Carl Friedrich Abel e il soprano Cecilia Grassi (che divenne sua moglie), ebbero ampio consenso. Rimase stipendiato della regina fino alla morte. Fu il primo compositore a valorizzare il pianoforte come strumento solista, e il primo a usare i clarinetti in orchestra (nell’opera Orione, o Diana vendicata nel 1763). Campione dello stile galante, preferì sviluppare la melodia piuttosto che il contrappunto, contribuendo in modo determinante alla definizione dello stile classico. Destò molta ammirazione in Mozart, che lo conobbe all’età di 8 anni. Per tutta la vita il salisburghese parlò di Johann Christian quasi come fosse il suo compositore preferito: nel 1770 plasmò tre suoi concerti per pianoforte (riuniti nel KV 107) sui temi musicali delle sonate per tastiera op. 5 di Johann Christian, e al Mozarteum di Salisburgo ci sono pezzi del bachiano Adriano in Siria, copiati da Mozart come studio di cadenze (KV 293e).

Suggerimenti Musicali

Sonate per tastiera, op. 5